LE “VIBRAZIONI” DELL’ING. LUDOVICA MULAS

Rimaniamo completamente interdetti nell’apprendere che, a giudizio dell’ing. Ludovica Mulas, i lavori “di bitumatura del tratto stradale che interessa appunto il ponte, con il passaggio di fresatrici e altri mezzi d’opera, compreso il rullo, per stendere e compattare il materiale fresato e riciclato esponendo così le strutture del ponte a carichi, vibrazioni e movimenti di…

15 NOVEMBRE, UDIENZA AL CONSIGLIO DI STATO: NON CI RESTA CHE ASPETTARE…

Giovedì 15 novembre a Roma, presso il Consiglio di Stato, si è tenuta l’udienza sul ricorso proposto su istanza della Regione Sardegna avverso la sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale per la Sardegna, che annullava gli atti di gara per la progettazione definitiva/esecutiva del viadotto “di rara bruttezza”. Maninchedda e Pigliaru, tramite l’Avvocatura dello Stato, hanno…

MANINCHEDDA VUOLE IL VIADOTTO: UDIENZA AL CONSIGLIO DI STATO IL 15 NOVEMBRE – CONFIDIAMO ANCHE NELLA SANZIONE SOCIALE

L’ex Assessore regionale dei lavori pubblici Paolo Maninchedda, spavaldamente incurante della lunga serie di debacle seguite al bluff intimidatorio posto in essere nei confronti dei cittadini e delle istituzioni locali di Capoterra, persevera nel voler calare e colare il cemento armato precompresso nella incontaminata vallata di Poggio dei Pini, in coda ad un lago. Infatti,…

IL RIPRISTINO DEL LAGO PICCOLO

Anche la diga secondaria in pietrame e malta (danneggiata durante l’evento alluvionale del 22.10.2008) sarà ripristinata. La diga in pietrame e malta è stata inizialmente costruita nel 1947, ed era alta m 4.5. Nel 1958, in attesa che la realizzazione della diga principale fosse autorizzata, fu eseguito l’intervento di sopraelevazione dello sbarramento in pietrame e…

COME SARA’ IL NUOVO LAGO

Il Consorzio di Bonifica della Sardegna Meridionale, a breve, convocherà ad un tavolo il Comune di Capoterra e la Cooperativa Poggio dei Pini, ma certamente coinvolgerà anche tutti gli abitanti nel processo decisionale che porterà alla messa in sicurezza della diga ed al ripristino della quota idrica dei nostri invasi. L’opinione ed il contributo di…

AL VIA I LAVORI NEL LAGO: SFIORATORE “A BECCO D’ANATRA” E DIGA IN TERRA INTATTA

Al termine di una serie di complesse vicende giuridico-amministrative, che a seguito delle sentenze del TAR Sardegna hanno comportato l’esclusione di primo e secondo aggiudicatario, finalmente il Consorzio di Bonifica della Sardegna Meridionale ha potuto aggiudicare l’appalto all’ATI Conscoop – Frida srl – Edicor srl ed ordinare così l’inizio dell’attività di redazione del progetto definitivo…

IL “RITORNO” DELL’ING. LUDOVICA MULAS: “INTERDIRE IL PASSAGGIO NEL PONTE IN CODA AL LAGO”

Dopo quasi un anno di silenzio, dovuto probabilmente al cumulo di “brutte figure” inanellate su questioni di elementare comprensione (immodificabilità sostanziale di un progetto preliminare nel passaggio a definitivo/esecutivo) – che assumevano invece difficoltà titaniche – ecco a pochissimi giorni dall’evento alluvionale del 10 ottobre riapparire “magicamente” l’ing. Ludovica Mulas (che non ha mai fatto…

GLI EFFETTI DEL CATTIVO GOVERNO

L’Allegoria del Cattivo Governo è dipinto in maniera speculare all’Allegoria del Buon Governo, e doveva permettere il diretto confronto didascalico con quell’affresco. La città è pericolante e piena di macerie, perché i suoi cittadini distruggono piuttosto che costruire, vi si svolgono omicidi, vengono arrestati innocenti, le attività economiche sono miserabili. La campagna è incendiata ed…

GLI EFFETTI DEL BUON GOVERNO

La totalità degli abitanti di Poggio dei Pini e di Capoterra hanno a cuore l’ambiente ed il paesaggio in cui vivono, e per questo difendono con forza i loro luoghi da chiunque li voglia distruggere. Paolo Maninchedda, unitamente al Presidente della Regione Pigliaru e all’attuale Assessore Edoardo Balzarini – nonostante le numerose brutte figure inanelate…

IN NOMINATION PER IL PREMIO ATTILA 2018 – “Dove passa Attila non nasce più neanche l’erba”

Paolo Maninchedda, professore di Filologia Romanza all’Università di Cagliari ed ex assessore regionale dei lavori pubblici della Sardegna, è in nomination per l’importante riconoscimento del “premio Attila 2018”, che viene assegnato annualmente a chi si è “distinto” in modo negativo per comportamenti o azioni contro la tutela dell’ambiente. Le motivazioni risiedono nel costante e pervicace…