PRONTI ALLA MOBILITAZIONE – 08 AGOSTO 2017: PUBBLICATO IL BANDO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA/ESECUTIVA

Come anticipato dal Comitato alcuni giorni fa, l’Assessorato regionale dei LL. PP. guidato dall’Ing. Edoardo Balzarini ha pubblicato in data 08 agosto la “procedura aperta per l’affidamento dei servizi di ingegneria e architettura per la redazione del progetto definitivo, esecutivo, coordinamento per la sicurezza in fase di progettazione, indagini geognostiche e di caratterizzazione concernenti la Sistemazione idraulica del RIO SAN GIROLAMO – MASONE OLLASTU e interventi di ricostruzione delle opere pubbliche danneggiate nelle località Poggio dei Pini ed altre frazioni – Nuovo attraversamento presso il lago di Poggio dei Pini – Comune di CAPOTERRA” (scarica Bandogara e Disciplinaregara).

In piena continuità amministrativa e politica con l’ex Assessore Maninchedda, l’assessorato persevera quindi nel voler calare nel cuore della città-giardino di Poggio dei Pini, ed in coda al lago, un poderoso ed anonimo viadotto di cemento armato precompresso lungo 120 metri ed alto 7, con annessa rotatoria e svincoli da tangenziale.

Riteniamo però che a ben poco servirà l’espediente di pubblicare il bando in pieno agosto, perché l’intera Comunità si aspettava quest’ultimo colpo di coda ed è pronta a mobilitarsi per impedire un simile disastro ambientale, mascherato furbescamente sotto il nome di “messa in sicurezza”.

Le molteplici criticità – se non vere e proprie irregolarità – amministrative, quali ad esempio il “lusinghiero” giudizio offerto “a tavolino” dall’ufficio regionale della tutela del paesaggio sul viadotto “di rara bruttezza” senza nemmeno effettuare una attività istruttoria, ovvero la palese incompatibilità dell’Ing. Alessandra Boy, ovvero ancora le “sterili minacce” di demolizione dei due ponti basate sul presupposto erroneo e fuorviante che fossero abusivi (invero erano perfettamente autorizzati e perfino realizzati dalla stessa Regione), unitamente alla assoluta contrarietà di cittadini ed istituzioni locali, ci inducono ad essere ottimisti sull’esito della vicenda.

Naturalmente non sarà per nulla una sfida facile: servono coesione e mobilitazione, ma soprattutto piena consapevolezza che solo da noi dipende il risultato finale.

Rassicuriamo tutti coloro i quali (davvero numerosi) ci stanno contattando che entro breve predisporremo, speriamo in accordo con la Cooperativa, un efficace piano di azione che entro pochi mesi ci liberi definitivamente dall’incubo di vedere realizzata nella nostra splendida vallata un’opera più consona alla periferia suburbana di Caracas che non ad un’area di straordinaria bellezza, sottoposta ad un duplice vincolo di tutela paesaggistica.

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...