IL TELECONTROLLO FUNZIONA: IN SVIZZERA NON BUTTANO SOLDI COSTRUENDO MEGAPONTI

In Svizzera pochi giorni fa c’è stata una grande frana, superiore a tutte le previsioni, ma le strade erano protette col telerilevamento. Nelle nazioni civili fanno così, non buttano i soldi dalla finestra costruendo megaponti.

Con la frana di oggi sarebbero scesi a valle 4 milioni di metri cubi di detriti. Come sottolineato dalla Polizia cantonale, citata dalla Radiosvizzeraitaliana, «le 100 persone evacuate da Bondo sono al sicuro e dormiranno fuori casa». L’area, nella quale dal 24 giugno è stata registrata una trentina di piccoli crolli, è tenuta sotto controllo da un sistema di allarme detriti, che attiva i semafori e blocca le strade quando le rocce si staccano, prima che i detriti arrivino a valle. Un bacino artificiale, costruito in passato per raccogliere il materiale in caduta dalla montagna, si sta riempiendo e ha già sorpassato un livello critico”. Vi segnaliamo questa pagina di Corriere.it per leggere integralmente l’articolo.

Ci auguriamo che anche l’ex Assessore Maninchedda e l’attuale Assessore Balzarini leggano attentamente il predetto articolo, prima di tentare di colare un trionfo di cemento armato a Poggio dei Pini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...