GLI EFFETTI DEL BUON GOVERNO

La totalità degli abitanti di Poggio dei Pini e di Capoterra hanno a cuore l’ambiente ed il paesaggio in cui vivono, e per questo difendono con forza i loro luoghi da chiunque li voglia distruggere.

Paolo Maninchedda, unitamente al Presidente della Regione Pigliaru e all’attuale Assessore Edoardo Balzarini – nonostante le numerose brutte figure inanelate – insistono invece per colare oltre sette milioni di euro di cemento armato precompresso in coda al lago di Poggio dei Pini, rappresentando così quello che anche nel medioevo sarebbe stato definito “Cattivo governo”.

L’Allegoria ed Effetti del Buono e del Cattivo Governo è un ciclo di affreschi di Ambrogio Lorenzetti, conservato nel Palazzo Pubblico di Siena e databile al 13381339. Gli affreschi dovevano ispirare l’operato dei governatori cittadini che si riunivano in queste sale.

Noi non sappiamo a quale “affresco” si sia ispirato l’ex Assessore regionale dei lavori pubblici Paolo Maninchedda nell’ideare un simile scempio ambientale, ma preferiamo guardare al futuro, dedicandoci agli effetti del buon governo.

L’affresco contenente gli Effetti del Buon Governo in città si trova nella Sala della Pace del Palazzo Pubblico di Siena e forma, insieme agli Effetti del Buon Governo in Campagna che si trovano sulla stessa parete vicino alla finestra, un unico affresco. È la diretta emanazione degli Effetti del Buon Governo e doveva rappresentare con un esempio eloquente gli obiettivi dei governanti della città. La città è dominata da una moltitudine di vie, piazze, palazzi, botteghe. Sono molti gli ornamenti, come le bifore sulle finestre, i tetti merlati, le mensole sagomate sotto i tetti, gli archi, le travi in legno, le piante e i fiori sulle terrazze, l’altana dipinta. Un lusso che solo il Buon Governo può assicurare. In alto a sinistra spuntano il campanile e la cupola del Duomo, simboli della città del tempo.

La città è poi popolata da abitanti laboriosi, dediti all’artigianato, al commercio, all’attività edilizia. In primo piano vediamo una bottega di scarpe dove l’artigiano vende ad un compratore accompagnato da un mulo. In alto si vedono alcuni muratori impegnati nella costruzione di un edificio. Non manca neppure un riferimento allo studio, come dimostra un signore ben vestito in cattedra che insegna di fronte ad un uditorio attento.

Ci sono anche attività non lavorative, come è logico aspettarsi in una città pacifica e florida. Una fanciulla a cavallo con la corona in testa si prepara al matrimonio, osservata da due donne che si stringono l’una nell’altra e da un altro giovane di spalle, e seguita da due giovani a cavallo e, più indietro, da altri due giovani a piedi. Molto bello è il gruppo di danzatrici che si tengono per mano e ballano al ritmo di suonatrice di cembalo, nonché cantante.

La città è delimitata e separata dalla campagna del contado dalle mura rappresentate di scorcio. E proprio in prossimità delle mura la piazza sembra popolata da quelle attività lavorative cittadine che più hanno legami con la campagna: in basso a destra un pastore sta lasciando la città per dirigersi in campagna insieme al suo gregge di pecore. Più in alto due muli sono carichi di balle di lana, altri recano fascine, mentre un signore ed una signora a piedi portano, rispettivamente, un cesto di uova ed un’anatra. Tutta merce proveniente dalla campagna per essere venduta in città.

La città rappresenta l’unione armonica delle virtù civili: Sapienza, Coraggio, Giustizia e Temperanza. In primo piano il motivo della danza allude al tema della Concordia, virtù indispensabile per la convivenza pacifica.

Anche al giorno d’oggi bisognerebbe trarre esempio da tali affreschi, e qualora (denegatamente) il viadotto venisse realizzato vi sarebbe una duplice beffa. Tra cento anni il medesimo viadotto potrebbe infatti “ispirare” i futuri amministratori di Capoterra e di Poggio dei Pini…

2

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...